Ha perdite molto maleodoranti ma il medico le dice che è normale: muore a 31 anni


“Se senti che qualcosa non va, concediti una seconda opinione”. Lo dicono a gran voce queste 3 sorelle che hanno dovuto dire addio alla sorella Philomena venuta a mancare all’età di 31 anni per un cancro al collo dell’utero. Philomena Henry, di Belfast, è morta di cancro subito dopo aver compiuto 31 anni. È morta nonostante si fosse sottoposta a un’isterectomia radicale. Una storia tragica che ha portato i familiari della ragazza a sensibilizzare tutti sull’importanza della prevenzione.

Le sue sorelle vogliono che tutte le donne vengano a conoscenza dei sintomi del tumore cervicale: nessuna donna deve passare ciò che ha passato Philomena. Tutto per la ragazza è iniziato con delle perdite abbondanti e molto maleodoranti: un problema che l’ha tormentata per due anni ma al quale non si trovava una spiegazione. E i pap test hanno sempre dato risultati positivi. “Aveva solo 25 ma già i sintomi del cancro si facevano avanti – ha raccontato la sorella Seana – quelle perdite maleodoranti e costanti non erano nomali, lo sapevamo tutti”. Continua a leggere dopo la foto








Per 5 anni ha sempre fatto il pap test ma i risultati sono sempre stati negativi. “Ha solo perdite più abbondanti e maleodoranti di quelle di altre donne, meglio che porti un paio di mutandine di ricambio nella borsa”. Ma Philomena si vergognava: lavorava al pubblico e aveva paura che la gente potesse sentire l’odore della sua vagina. Poi la sorella le prenota un appuntamento con un altro medico ed è così che scopre di avere un cancro cervicale che si era già diffuso all’addome. Per fortuna il cancro non è a uno stadio avanzato e i medici sono convinti che sia curabile. Continua a leggere dopo la foto






Philomena si sottopone a un’operazione di isterectomia radicale il 27 aprile 2009. Ma inizia un nuovo problema: la ragazza si convince che nessun uomo la sposerà visto che lei non potrà fare dei figli e invece, grazie a un appuntamento al buio, riesce anche a trovare l’amore. La coppia va a vivere insieme e si gode la vita fin quando Philomena non ha un malore: il cancro è tornato. Ha preso i polmoni. Ed è allo stadio terminale. Aveva solo 29 anni e le restava davvero poco da vivere. Continua a leggere dopo la foto



 


La coppia ha iniziato a pianificare il loro grande giorno per settembre 2012, ma con il deterioramento delle condizioni di Philomena, i medici hanno consigliato loro di portarlo avanti. Nel frattempo il compagno le chiede di sposarlo e lei accetta. “Avevamo splendidi abiti rossi da damigella d’onore – hanno raccontato le sorelle – e abbiamo ballato tutta la notte. Non avresti mai saputo che era malata. Ha fatto giurare al fotografo di non prendere la sua bombola di ossigeno e la morfina nel servizio fotografico”. 5 settimane dopo il matrimonio la ragazza muore. La famiglia ha deciso di raccontare la sua storia per sensibilizzare sull’importanza di prendere sul serio i problemi di salute delle donne.

Uccide una donna ogni 10 minuti ed è la prima causa di morte: i sintomi dell’infarto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it