Salivazione eccessiva: se ti capita di sbavare nel sonno ti conviene sapere perché


Sbavare succede quando c’è un eccesso di saliva che esce dalla bocca e capita ogni tanto a tutti. Sapevate, però, che quando questo fenomeno si verifica regolarmente ed eccessivamente può essere un segno di una malattia in via di sviluppo o di qualche malfunzionamento che si sta verificando nel corpo?

Cosa possiamo fare per affrontare questo problema? In primo luogo, per riuscire a ridurre il disturbo sarà necessario conoscere la causa di base. Dopodiché, potrete mettere in pratica alcuni consigli e rimedi, correggendo ad esempio la posizione in cui dormite, respirando con il naso e in modo corretto, curando il problema delle allergie, e ovviamente parlando con il medico in modo da trovare una soluzione specifica ed efficace per ridurre il vostro problema. Quando dormiamo i muscoli facciali, così come i riflessi della deglutizione, sono totalmente rilassati. (Continua a leggere dopo la foto)








Poiché la saliva si accumula in bocca mentre dormiamo, può cominciare lentamente a gocciolare perché i muscoli facciali rilassati possono aprire leggermente la bocca. Pertanto, finiamo per bagnare il cuscino. Sbabare eccessivamente – ipersalivazione – può essere un segno di una malattia neurologica o il risultato di una congestione nasale. Inoltre, le persone con problemi di salute, come chi è stato colpito da un ictus, tende a sbavare spesso. (Continua a leggere dopo la foto)






Quando riposiamo correttamente, il nostro corpo si rilassa completamente e questo a volte fa aprire la bocca e finiamo per sbavare nel sonno. Tutto ciò è causato dal fatto che durante il sonno spesso respiriamo con la bocca semi-aperta, e quindi la saliva può fermarsi in bocca essendo ridotto, durante il sonno profondo, il movimento automatico di deglutizione. In questo modo la saliva si accumula e di conseguenza questo fenomeno è legato a una ridotta deglutizione e non a un aumento della produzione di saliva, come molti pensano. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Al contrario della scialorrea notturna che consiste invece in una disfunzione della coordinazione del meccanismo di deglutizione, che causa un accumulo di saliva in bocca dato dalla salivazione eccessiva. Lungi dall’essere qualcosa di negativo, questo significa che tutti i processi del sogno si verificano normalmente, senza interruzioni o disturbi. Ora, cosa succede se non sbavi mai? Forse le tue abitudini oniriche non sono adeguate e i tuoi neuroni non si stanno affatto riposando. Cerca di programmare le ore di sonno e assicurati di farlo in un luogo senza rumore e con la luce spenta, cerca di dormire almeno per 8 ore ogni notte.

“Sesso 2 ore dopo il parto”. Che ha combinato questa donna appena diventata mamma

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it