Quanto è grande il tuo clitoride? Non è fuori luogo: la notizia ti lascerà di stucco


Nella vita non si finisce mai di imparare. Ci sono cose, diciamolo, che lasciano a bocca aperta… L’ultima? Quella che proprio non avevamo mai sentito? Ha a che fare con il clitoride. Esatto, la parte più sensibile dell’organo genitale femminile. Ebbene, voi sapevate che le dimensioni dello stesso aumentano con l’aumentare dell’età? Noi no, a dire il vero. E invece è così. Il clitoride, in particolare, raggiunge l’acme nella fase riproduttiva. Tanto per farvi capire le proporzioni, un clitoride adulto è quattro volte più grande di uno in fase prepuberale. E questo comporta tante differenze, non solo a livello anatomico, anche a livello di sensibilità, terminazioni nervose, probabilità di provare piacere durante un rapporto intimo.
Ma spieghiamo un attimo. Quando nessuno lo stimola, il clitoride ha una lunghezza tra i 3 mm e il centimetro. Se però viene stimolato, la grandezza raddoppia. Ma questo “dipende dalle donne” aveva detto a Elle qualche tempo fa l’educatrice perianale Violeta Bernini. Continua a leggere dopo la foto







Dunque, è vero che le dimensioni cambiano da donna a donna, ma cambiano anche con l’età. Lo ha spiegato chiaramente la dottoressa Alessandra Grazziotin direttrice del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano: “dall’infanzia alla menopausa, passando attraverso la gravidanza, le parti intime cambiano profondamente e incidono sulla salute, sul senso di benessere, sulla risposta sessuale, sulla stessa vita di coppia”. Continua a leggere dopo la foto




“Il primo cambiamento importante avviene con l’arrivo della pubertà: in questa fase le piccole labbra, le grandi labbra e il clitoride aumentano di volume, spunta la prima peluria, cambia l’ecosistema vaginale e si presentano le prime secrezioni vaginali”, ha detto. Confermando che, nella pubertà, le dimensioni del clitoride aumentano. E continuano ad aumentare con l’età. Ma è una cosa preoccupante o è una buona notizia? Continua a leggere dopo la foto


 

No, no, è una buona notizia… Già, perché anche le dimensioni della donna contano. Forse ne avevate già sentito parlare ma, se vi è nuovo, vi rinfreschiamo noi la memoria: uno studio del Journal of Sexual Medicine diceva che “le donne con un clitoride più piccolo della media e più lontano dalla vagina hanno più difficoltà a raggiungere l’orgasmo”. Quindi va da sé che quando è più grande…

Clitoride, spia della salute del cuore

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it