Alopecia pubica femminile, cause e sintomi


Hai mai sentito parlare di alopecia? Di sicuro sì. L’alopecia è la caduta, non fisiologica, permanente o transitoria dei capelli. Esistono alopecie di vari tipi: l’alopecia androgenetica; l’alopecia areata, caratterizzata dalla comparsa sul cuoio capelluto, sulla barba, sulle sopracciglia e talvolta su tutto il corpo di una o più chiazze prive di peli. Poi c’è il telogen effluvium che consiste in una caduta diffusa e massiccia di capelli per effetto di numerose e varie cause scatenanti, quali gravidanze, interventi chirurgici, traumi fisici. Fin qui tutto ok. Quel che forse non sai, però, è che esiste anche l’alopecia pubica femminile.

Cosa? Esatto. Esiste eccome. È la stessa cosa dei capelli ma riguarda i peli pubici. La perdita di peli pubici può verificarsi all’improvviso o lentamente nel tempo e la perdita avviene quando aumenta il livello di diidrotestosterone (DHT). L’aumento di questo ormone, che non è altro che un derivato del testosterone, è responsabile per la compattazione di follicoli dei capelli e fa cadere i peli, compresi quelli del pube. Continua a leggere dopo la foto








Ma che cosa è realmente l’alopecia pubica? Si tratta di una malattia autoimmune, che si manifesta con la comparsa di chiazze più o meno tondeggianti e di grandezza variabile prima sul cuoio capelluto ma poi anche su altre zone del corpo. Tra queste zone c’è anche il pube. Infatti l’alopecia pubica colpisce anche i bulbi piliferi del pube. Ma quali sono le cause? Di sicuro gioca un ruolo chiave l’ereditarietà… Continua a leggere dopo la foto






Ma non è sempre detto. Infatti negli anni molti studi hanno dimostrato che anche lo stress ha un ruolo fondamentale nel manifestarsi della patologia. Dunque i principali responsabili dell’alopecia sono lo stress e l’ereditarietà. Tuttavia a volte anche l’utilizzo di prodotti aggressivi a base chimica causano la perdita dei peli del pube. Ma come si cura questa malattia autoimmune? Brutte notizie… Continua a leggere dopo la foto



 

 


La brutta notizia è che non ci sono cure definitive per l’alopecia pubica. In compenso, però, esistono trattamenti farmacologici che possono arrestarne il decorso. Tra i farmaci più efficaci quelli a base di minoxidil, ovvero una molecola utilizzata per combattere l’alopecia quando è ancora nella prima fase e dà i suoi effetti a distanza di 6-7 mesi dalla somministrazione. Di solito, poi, si affianca il trattamento con l’applicazione di Fluocinonide che favorisce la ricrescita dei capelli dopo un’applicazione prolungata. Ma ricorda: non devi mai prendere iniziative da sola, senti sempre il medico. Sempre.

Il tuo corpo si è ricoperto di piccole macchie pruriginose? Devi curarti! Cosa è

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it