Le sigarette elettroniche causano una malattia irreversibile chiamata “Polmone a Popcorn”


Fumare fa male, ma questo lo sanno tutti. Le sigarette tradizionali e il fumo, uccidono, anche questo è noto. Quello che non si conosce a pieno, è relativo alle conseguenze dei fumatori di svapo o delle sigarette elettroniche. In un recente studio infatti, alcuni medici sospettano che una sostanza chimica chiamata diacetile, che si trova in baccelli aromatizzati di alcuni liquidi per sigarette elettroniche, può far sì che i “vapers” sviluppino una condizione chiamata “polmone del lavoratore di popcorn”.

Ma di cosa parliamo esattamente? Questa malattia causa l’infiammazione dei bronchioli (vie aeree) formando delle cicatrici in piccoli sacchi d’aria nei polmoni, tra gli altri sintomi, provoca mancanza di respiro e respiro sibilante. Tra il 2017 e il 2018, secondo diversi studi, c’è stato un aumento del 78% di persone che hanno iniziato a fumare dalle sigarette elettroniche, tra questi sono compresi anche gli studenti delle scuole superiori e c’è stato un aumento del 48% per gli studenti delle scuole medie. Oltre il 60% degli studenti delle scuole medie usa una sigaretta elettronica aromatizzata. (Continua dopo la foto)








Sono state fatte numerose ricerche sui legami tra le sigarette elettroniche e il Polmone a Pop Corn, Bronchiolite Obliterante in termine medico. Uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives, nel 2015 sono state testate 51 sigarette elettroniche aromatizzate ed è trovato il diacetile chimico in 39 di esse. Lo studio non ha dimostrato che lo svapo causi il “polmone del lavoratore di popcorn”, ma mostra solo che alcuni vapori di sigaretta elettronica aromatizzati contenevano questa sostanza chimica. (Continua dopo la foto)






Insomma nulla di dimostrato, ma un vero e proprio allarme alla prudenza. Infatti, a causa delle associazioni tra diacetile e bronchiolite obliterante, si raccomanda un’azione urgente per valutare ulteriormente la portata di questa nuova esposizione al diacetile e ai composti aromatizzanti correlati nelle sigarette elettroniche. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie descrivono la bronchiolite obliterante come “una grave malattia polmonare irreversibile” e il diacetile è vietato nel liquido per sigarette elettroniche in diversi Stati. (Continua dopo la foto)



 


La vera domanda quindi è: “E in Italia?”. Il termine “polmone del lavoratore di popcorn” è nato in circa 20 anni quando è stato trovato in un gruppo di lavoratori che avevano lavorato in una fabbrica di popcorn a microonde, dove si è scoperto che avevano inalato sostanze relative al burro artificiale. Secondo i rapporti, sono stati identificati casi di “polmone del lavoratore di popcorn” in lavoratori in un impianto di produzione di diacetile e in una fabbrica di lavorazione del caffè.

Dietro le quinte del potere Business.it

Ti potrebbe anche interessare: Cancro dell’intestino crasso, come si manifesta (e come si cura)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it