Accelerare il metabolismo e perdere peso premendo su questi punti del corpo


 

La formula per perdere peso è semplice: bruciare più calorie di quelle che si ingeriscono. Più il metabolismo è veloce più sarà semplice dimagrire. Ma cosa è il metabolismo? È un termine generico per tutte le reazioni chimiche che avvengono nelle cellule del corpo, dalla conversione del cibo in carburante al rilascio di ormoni come il cortisolo o gli estrogeni. Esso è guidato da molte variabili diverse e la maggior parte di esse è fuori dal vostro controllo (sesso, età e altezza). Il principale determinante del metabolismo basale è la massa corporea magra, che include il peso non solo dei muscoli, ma anche delle ossa e degli organi. Secondo una tecnica molto antica, la digitopressione, è possibile accelerare il metabolismo. La digitopressione sfrutta canali energetici per curare molti disturbi, basandosi sulla teoria che ciascun punto specifico del corpo è connesso ad un organo. Questa tecnica, secondo i suoi sostenitori, porterebbe benefici sullo stato di benessere generale, combattere lo stress. Oggi vediamo come applicarla per accelerare il metabolismo, far diminuire l’appetito e favorire quindi il dimagrimento. (Continua a leggere dopo la foto)








Il punto SP6 è situato 5 centimetri sopra la caviglia, nella parte interna della gamba, proprio dietro l’osso. Usando il pollice, esercita pressione su questo punto per un minuto al giorno. Allenta la pressione gradualmente. È un punto che aiuta a equilibrare i fluidi corporei.

Il massaggio al lobo dell’orecchio serve per accelerare il metabolismo, favorendo così velocità con cui vengono bruciati i grassi. Massaggia questo punto che si chiama ‘appetito’, usando il pollice per circa 3 minuti, 3 volte al giorno. La pressione deve essere leggera, ma costante.

Il punto GV26 è situato in corrispondenza dell’avvallamento tra il naso e il labbro superiore (philtrum). Esercita su questo punto una pressione di media intensità per 5 minuti, due volte al giorno. È un punto in grado di placare la fame e di controllare l’appetito. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Un altro punto chiave della digitopressione è il braccio. Massaggiando l’avambraccio (3 dita sotto la piega del gomito), libererai il corpo dall’eccesso di calore corporeo, migliorando il transito intestinale. Massaggia questo punto per circa 1 minuti, 3 volte al giorno.

L’ultimo punto da ‘digitare’ è il cosiddetto Zu San Li o ”punto della longevità” e si trova sulla parte anteriore della gamba, appena sotto la piega del ginocchio. Massaggia questo punto ogni pomeriggio, in senso orario e nove volte per ciascuna gamba. L’esercizio deve durare almeno cinqueminuti per gamba.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it