Sapresti riconoscere un aneurisma cerebrale? È letale, ecco a cosa prestare attenzione


Non vogliamo farvi iniziare la settimana con il piede sbagliato, anzi. Vogliamo che la vostra settimana inizi in piena consapevolezza. Per questo vi segnaliamo quali sono i sintomi di un problema di salute molto serio, l’aneurisma cerebrale. Si tratta di una condizione medica molto preoccupante che, se non trattata correttamente, può portare all’emorragia cerebrale e, di conseguenza, alla morte. Intanto capiamo meglio di che si tratta. Con il termine aneurisma si indica la dilatazione di un vaso sanguigno a causa della debolezza della parete, in genere nei punti dove il vaso si ramifica. Il fatto è che la maggior parte di questi aneurismi causa sintomi importanti solo in caso di rottura. È solo quando si rompe che ci sono sintomi evidenti quali per esempio: un dolore lancinante improvviso che viene descritto come un colpo alla testa seguito da un dolore atroce; collo rigido; nausea e vomito. La problematica è davvero molto seria: a oggi, circa tre soggetti su cinque con emorragia subaracnoidea muoiono entro due settimane. Chi sopravvive riporta danni gravissimi oltre che disabilità permanenti. Continua a leggere dopo la foto








Da tenere presente: la maggior parte degli aneurismi non si rompe e non crea problemi né sintomi. Di solito gli aneurismi si scoprono durante dei controlli fatti per altri disturbi. Comunque, pur avendo sintomi poco accentuati, anche gli aneurismi non rotti, possono far sentire la propria presenza. I sintomi di un aneurisma cerebrale non rotto possono essere: sdoppiamento della vista o disturbi visivi in generale; dolore intorno all’occhio; pupilla dilatata; perdita di equilibrio; mal di testa; difficoltà a parlare. Se hai sperimentato qualcuno di questi sintomi, rivolgiti al tuo medico che saprà suggerirti come intervenire. Se l’aneurisma si rompe, invece, la storia cambia. Il dolore che arriva all’improvviso è insopportabile, mai sperimentato prima. Si tratta di un’emergenza medica quindi occorrerà chiamare il 118. Continua a leggere dopo le foto








 

Ma cosa causa l’aneurisma? Tutto ciò che indebolisce le pareti vascolari. Per esempio il fumo, l’ipertensione arteriosa, storia familiare di aneurismi cerebrali (famigliarità). Il modo migliore per prevenire l’aneurisma è evitare il fumo, un eccessivo consumo di grassi, sovrappeso e obesità. Quando è necessario chiamare il medico? In caso di improvviso mal di testa, perdita di conoscenza, convulsioni. Gli aneurismi possono essere trattati chirurgicamente in caso di rottura o di rischio di rottura. Nel caso di diagnosi di aneurisma cerebrale integro, verrà stabilito il rischio di rottura per valutare la necessità dell’intervento chirurgico.

Dolore al fianco destro: quel male che terrorizza. Può trattarsi di una cosa banale o, al contrario, di una malattia serissima. Ecco le possibili cause di un problema molto comune. Non perdere il controllo…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it