Macchie sul pene, cosa sono e perché compaiono


Macchie sul pene, le hai? Oppure, se sei una donna, le hai notate sul pene del tuo uomo? Non è un buon segno. Di che si tratta? Le macchie sul pene sono un sintomo cutaneo osservabile sia in presenza di condizioni patologiche, sia in presenza di condizioni non patologiche.

Della serie: non sempre le macchie compaiono per via di una malattia, talvolta la causa delle macchie può essere un’alterazione della pelle a livello dell’organo genitale maschile riscontrabile sia dopo un uso esagerato di detergenti intimi o dopo atti di masturbazione troppo energici. Capito? Le macchie possono dipendere da un’eccessiva masturbazione… Ma c’è dell’altro: tra le cause delle macchie sul pene c’è anche l’herpes genitale, la sifilide, persino la scabbia. Le macchie sul pene possono presentarsi in vari modi: possono avere l’aspetto di chiazze piane, papule, vescicole ripiene di liquido o ulcere. A determinare l’aspetto delle macchie sul pene è la causa scatenante. Ecco perché è importante fare la diagnosi per poter poi intervenire. Continua a leggere dopo la foto








Va bene sul pene, ma dove si localizzano di preciso le macchie? Esse possono interessare qualsiasi parte dell’organo genitale maschile. Di solito, però, compaiono sul glande, sulla corona del glande e/o sul prepuzio. Ma quali sono le cause? Gli atti di masturbazione troppo vigorosi, per esempio. Rientrano tra le cause meno gravi di macchie sul pene. In questo caso le macchie – che sono rosse – scompaiono dopo qualche giorno. Le chiazze di questo tipo somigliano a quelle provocate dalla scarsa igiene. Tra le cause più gravi abbiamo l’herpes genitale, la sifilide, la scabbia. In questo caso, più che di macchie, si parla di papule, ossia chiazze rilevate. Continua a leggere dopo la foto






Anche la psoriasi inversa può causare macchie sul pene. Si tratta di una forma di psoriasi che colpisce soprattutto le pieghe cutanee. In questo caso le macchie assomigliano a chiazze rossastre lisce, dall’aspetto lucido. Le macchie possono dare anche delle complicazioni. Anche in questo caso dipende molto dalla causa scatenante. Chi ha macchie sul pene può anche avere prurito al pene, dolore, perdita anomala di liquido dal pene, febbre. Continua a leggere dopo la foto



 

Bisogna rivolgersi al medico? Meglio, certo. Le macchie sul pene meritano le attenzioni di un medico quando sussiste il sospetto che siano dovute a un’infezione oppure a una condizione non infettiva che richiede cure appropriate. Come si fa la diagnosi? Al medico basterà osservare il pene per capire quale sia il problema. Dunque non fate i timidi e, se notate qualche anomalia sul pene, rivolgetevi al medico di fiducia.

Dietro le quinte del potere Business.it

Psoriasi genitale. Può colpire anche pene, ano e vagina. I sintomi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it