Tumore alla gola, i sintomi da non trascurare


Il tumore alla gola è un cancro che rientra nella categoria dei tumori della testa e del collo. Poi, in base alla zona colpita, cambia nome. Avremo quindi il tumore dell’orofaringe, nasofaringe, laringe. Il cancro della gola rappresenta il 10% circa di tutti i tumori negli uomini e il 4% nelle donne. La sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è del 60% circa, con ampia variabilità in base ai fattori descritti.

Prima di elencare i sintomi del tumore alla gola, ricordiamo quali sono i fattori che aumentano il rischio di ammalarsi. L’alcol e il fumo sono alcuni di questi. Ma negli ultimi anni sta emergendo gradualmente il ruolo dell’HPV, il papilloma virus conosciuto soprattutto per essere la causa principale dei tumori alla cervice nella donna. Ora veniamo ai sintomi che dovrebbero farvi insospettire (e correre dal medico). Un mal di gola che non passa è un brutto segnale. Così come una formazione solida a livello del collo. Dolore all’orecchio e/o un ronzio sono brutti segnali così come i disturbi della deglutizione. Come ci si rende conto della presenza della malattia? Per diagnosticare i tumori della gola i medici si basano generalmente su: anamnesi, esame obiettivo, biopsia. Continua a leggere dopo la foto








Come si cura il tumore alla gola? Con la radioterapia, la chemioterapia e la chirurgia. Ma facciamo un passo indietro e una precisazione. Cosa si intende esattamente per “gola”? Il termine gola viene usato per indicare le diverse strutture presenti a livello del collo, ossia faringe, laringe e le porzioni cervicali dell’esofago e della trachea. Quando si parla di tumore alla gola, invece, ci si riferisce a faringe e laringe. I sintomi del cancro alla gola, però, non sono uguali per tutti. Continua a leggere dopo la foto






I sintomi del cancro alla gola, infatti, dipendono principalmente dalla dimensione e dalla posizione del tumore. Ci sono sintomi, però, che sono generali. Per esempio un cambiamento “strano” della voce, che si presenta per esempio con raucedine che persiste per più di due settimane, deve far insospettire. Per i tumori che iniziano nella zona della laringe, invece, non sono presenti cambiamenti della voce. Essi compaiono solo in fase avanzata. Continua a leggere dopo la foto



 

I sintomi più comuni dei diversi tipi di tumore alla gola includono:
• Rinofaringe:
• difficoltà a inspirare aria dal naso,
• fuoriuscita di secrezioni e di sangue dal naso,
• sensazione di orecchie tappate.
• Orofaringe:
• difficoltà e dolore alla deglutizione
• Ipofaringe:
• alterazioni del timbro di voce,
• difficoltà respiratorie,
• dolore irradiato all’orecchio.
• Laringe:
• raucedine o altri cambiamenti di voce che durano per più di 3 settimane,
• mal di gola o difficoltà a deglutire per più di 6 settimane,
• nodulo localizzato al collo,
• difficoltà a respirare,
• tosse persistente,
• mal d’orecchie persistente.

Se avete uno di questi sintomi, sentite il vostro medico.

Va dal dentista e scopre di avere un tumore alla bocca. Come si accorge il medico

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it