Tumore al cervello: quando il mal di testa deve far davvero preoccupare


Quando si parla di tumore al cervello si intende una proliferazione abnorme di cellule nel cervello: si può trattare di neoformazioni benigne o maligne. Come riporta l’AIRC, il sistema nervoso centrale è costituito da due parti: l’encefalo e il midollo spinale. Queste due parti che compongono il cervello controllano insieme sia i movimenti e le azioni volontarie, sia le funzioni involontarie, per esempio la respirazione e la digestione. Ma il sistema nervoso centrale è anche strettamente legato alle funzioni sensoriali, alle emozioni e ad attività quali la memoria e l’apprendimento. Il sistema nervoso è la parte più delicata di tutto l’organismo umano, ecco perché è protetto da varie barriere tra le quali le meningi. Esse sono le membrane che attutiscono gli urti, insieme a un liquido chiamato liquor, prodotto in una zona cava dell’encefalo suddivisa in quattro ventricoli.

Il tumore al cervello può colpire varie parti dell’organo in questione. Ma, mentre i tumori del sistema nervoso centrale sono rari, i tumori che si formano all’interno del cervello, ma che hanno origine da cellule metastatiche provenienti da altri distretti, sono più frequenti. Continua a leggere dopo la foto








Ma come si manifesta un tumore al cervello? Le manifestazioni cambiano in base alla localizzazione del tumore ma anche in base alla sua grandezza. Dal momento che ogni zona del cervello è deputata a una funzione, le funzioni di quella zona saranno compromesse se c’è un tumore. Per dire: le neoplasie del lobo frontale sono caratterizzate da una grande debolezza e incapacità di muovere una parte del corpo. I tumori del lobo parietale, invece, si manifestano con convulsioni, paralisi, impossibilità a compiere movimenti complessi come scrivere. Continua a leggere dopo la foto






I tumori del lobo occipitale provocano disturbi visivi mentre le neoplasie che interessano il lobo temporale si manifestano con disturbi dell’equilibrio e del senso dello spazio. Se il tumore colpisce il cervelletto, si avranno difficoltà a mantenere l’equilibrio e a coordinare i movimenti, saranno presenti forti mal di testa e nausea e vomito. I tumori dell’ipotalamo si manifestano con disturbi emotivi e della percezione del freddo e del caldo. Il mal di testa, comunque, è uno dei sintomi più tipici di questo tumore. Continua a leggere dopo la foto



 

E aumenterà con l’aumentare della massa tumorale: quando il tumore cresce invade i tessuti circostanti, ma nel cervello lo spazio a disposizione. È questo che genera il mal di testa. Un mal di testa insopportabile che non passa neanche con i farmaci. Ma come si arriva alla diagnosi di tumore al cervello? Con l’esame neurologico completo e con alcuni strumenti di visualizzazione del cervello come la risonanza magnetica. Dunque, se avete mal di testa insopportabili, la prima cosa da fare è una visita completa. Non trascurate il mal di testa: potrebbe essere la spia di qualcosa di serio.

Tumore al pancreas, il test sulla lingua per individuare la malattia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it