Il figlio di 10 settimane non smette di piangere, il padre lo “scuote” fino alla morte


Si chiama Christopher Barnes, ha 28 anni, è di Barlavington Way, Midhurst, West Sussex e ha fatto una cosa orribile: ha ucciso il figlio di 10 settimane dopo averlo scosso ripetutamente. Il piccolo è morto il 25 giugno del 2017: il medico che ha visto il piccolo quando è arrivato in ospedale ha confermato la causa della morte. Il bambino, che aveva danni alla testa e in altre parti del corpo, era stato scosso violentemente dal padre. La condanna arriverà il 22 marzo 2019.

Il piccolo era stato portato in ospedale il 24 giugno ma c’è stato ben poco da fare: il bimbo è morto il giorno seguente. Come ha fatto sapere Emma Heater, del Surrey e del Sussex Major Crime Team: “Il suo cuore ha smesso di battere e ha smesso di respirare, aveva subito profonde ferite al cervello. Non ha mai ripreso conoscenza ed è morto il giorno dopo il ricovero in ospedale”. Una storia orribile che lascia sconvolti. Come si può fare una cosa del genere a un bimbo di 10 settimane? Continua a leggere dopo la foto








Ma che cosa è la sindrome del bambino scosso? Se viene scosso con forza, il cervello del bambino sbatte contro le ossa del cranio e può subire lesioni gravissime. È quella che viene comunemente chiamata Shaken baby syndrome (o anche Battered child syndrome o Shaken baby). Sono i bambini tra le 2 settimane e i 6 mesi di vita a subire maggiormente questa violenza fisica. Ma perché un genitore fa una cosa del genere? Perché è esaurito dal pianto del bimbo. Continua a leggere dopo la foto






Perché è frustrato e non è in grado di calmarlo in nessun modo. Le conseguenze possono essere devastanti. Si possono arrecare danni permanenti molto gravi, fino alla cecità e a ritardi dello sviluppo neurologico. Nel caso del figlio di Barnes, invece, il piccolo è morto. Come ha fatto sapere la Heater, “Barnes era frustrato e ha iniziato a scuotere suo figlio”. Continua a leggere dopo la foto



 

“E pensare che Harry si sarebbe dovuto sentire al sicuro con suo padre. Ovviamente il gesto di Barnes ha avuto effetti devastanti su tutta la famiglia” ha concluso la donna. La madre di Harry, Laura Millins, ancora sconvolta per l’accaduto, vuole giustizia: “Quel fatto traumatico ha cambiato per sempre le nostre vite, vogliamo giustizia”. Speriamo che giustizia sia fatta davvero.

Il dramma di una madre: “Mio figlio drogato mi ha tolto i vestiti e abusata. Poi mi ha chiesto che si mangia”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it