Mescola sale ed olio d’oliva e non avrai più problemi con la cervicale per i prossimi 5 anni


Per cervicale, un disturbo che i medici preferiscono chiamare cervicalgia, si intende un dolore che insorge all’altezza delle vertebre cervicali, ossia le sette ossa brevi che compongono il tratto della colonna vertebrale più vicino alla testa e che ne permettono i movimenti. A contraddistinguere questo disturbo è la comparsa di dolore a livello posteriore del collo. Tale dolore, spesso, irradia alle spalle e talvolta anche alle braccia, rendendo difficoltosi i movimenti.

Il dolore cervicale può essere diviso in cervicalgia vera e propria, sindrome cervico-brachiale oppure sindrome cervico-cefalica. La terapia farmacologica prevede il ricorso a farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Ma oltre al farmaco, esistono consigli che riguardano lo stile di vita, esercizi che possono curare e sono un ottimo strumento per la prevenzione di qualunque contrattura di collo e spalle. Anche un massaggio ben fatto può fare molto.








I sintomi possono avere variabile entità: si va dal semplice torcicollo ad un dolore che si può estendere fino alle braccia rendendo difficoltosi i movimenti, dal senso di nausea, di vertigine ai giramenti di testa, alla perdita di equilibrio o ronzii alle orecchie, ai problemi all’udito (nella zona cervicale passano le radici nervose). La diagnosi rivela un alterato assetto meccanico della regione cervicale, spesso dovuto a colpi di freddo, movimenti bruschi, postura inadeguata, stress esagerato e prolungato. (Continua a leggere dopo la foto)






Rispetto agli eventi traumatici, sono più diffusi i casi di cervicalgia causata da tensioni muscolari che si apprezzano alla palpazione sotto forma di “noduli” o “corde”. Il dolore alla cervicale può essere curato con pochi ingredienti naturali. INGREDIENTI: 10 cucchiai di sale e 20 cucchiai di olio extravergine d’oliva. La preparazione è davvero molto semplice: devi solo unire i due ingredienti in un contenitore di vetro. Inserisci la miscela ottenuta in un contenitore chiuso ermeticamente ed aprila dopo 2 giorni. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Applica questo composto nella zona interessata al mattino. Basta strofinarlo sulla pelle. All’ inizio massaggia la zona per 2-3 minuti, poi aumenta gradualmente il tempo. Secondo gli esperti, i massaggio dovrebbe durare 20 minuti. Alla fine del massaggio, pulisci l’olio con un panno umido. Se notate che la pelle è un po’ irritata, applicate un po’ di talco. Dopo soli 10 giorni, questo rimedio non solo vi aiuterà stimolare la vostra circolazione, inoltre faciliterà anche la rigenerazione cartilagine e delle ossa.

Salivazione eccessiva: se ti capita di sbavare nel sonno ti conviene sapere perché

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it