Tumore ai polmoni, c’è un sintomo subdolo che deve far preoccupare


Uno dei sintomi principali del cancro ai polmoni è una tosse che non passa. Ma ce ne sono anche altri per esempio una perdita di peso immotivata e dolore al petto molto intenso. Come riporta il sito dell’Airc, le stime AIRTUM – Associazione italiana registri tumori – parlano di 38.200 nuove diagnosi di tumore del polmone all’anno, che rappresentano l’11 per cento di tutte le diagnosi di tumore nella popolazione – il 15 per cento delle nuove diagnosi negli uomini e il 6 per cento nelle donne. Come tutti i tumori, anche il tumore al polmone, prima viene riconosciuto, meglio è.
Tra i sintomi da non sottovalutare c’è anche il colore del muco. Quindi prestate attenzione a tutto. Già, perché, come capita per altre forme di tumore, anche per il tumore al polmone i sintomi diventano più evidenti quando ormai la malattia è a uno stadio avanzato. E allora qual è il colore del muco che deve preoccupare? Se il muco tende al rosso, meglio consultare un medico. Continua a leggere dopo la foto








Se hai notato che il tuo muco ha delle striature rosse potresti essere a rischio di tumore al polmone, lo riporta il sito Healthline. Anche la British Lung Foundation concorda: se nel muco e nel catarro si trovano tracce di sangue, meglio consultare quanto prima un medico. Ovviamente trovare sangue nel muco non significa necessariamente avere il tumore ai polmoni ma meglio escludere malattie gravi, non trovate? Continua a leggere dopo la foto






La British Lung Foundation ha confermato: “Potresti non avere sintomi di cancro ai polmoni fin quando la malattia non raggiunge dimensioni degne di nota. Il che significa che te ne potresti accorgere quando fai una lastra per una ragione differente – spiegano – Man mano che la malattia avanza potresti poi sperimentare altri sintomi quali la tosse, la sensazione di mancanza di respiro e, appunto, il sangue nel muco”. Ecco perché la fondazione raccomanda di vedere un medico non appena si sperimentano sintomi anche lievi. Continua a leggere dopo la foto



 

Ovviamente il sangue nel muco non è necessariamente sintomo di tumore al polmone “ma è molto importante riferire al medico qualunque cambiamento degno di nota o peggioramento”. Il sangue nel muco può anche essere sintomo di infezioni del tratto respiratorio, bronchiti, polmoniti, tubercolosi. Tutte malattie con le quali non si scherza. Il medico va chiamato subito.

Infezione, gravidanza, tumore: quando le perdite vaginali devono preoccupare

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it