Herpes labiale e herpes genitale “mescolati” hanno dato vita a una malattia aggressiva


L’herpes genitale e l’herpes labiale stanno facendo un qualcosa di equivalente al sesso. In che senso? Nel senso che si stanno “riproducendo” dando vita a nuove forme virali molto aggressive. Lo suggerisce uno studio di cui ha parlato anche il Daily Mail. Circa 6 milioni di anni fa l’herpes genitale e l’herpes labiale presero strade separate a divennero specie distinte. O almeno è questo quel che credettero gli scienziati.

Ora però sembra che i due virus si stiano di nuovo mischiando – letteralmente – e combinando il loro Dna per creare virus nuovi che hanno le caratteristiche di entrambi. Il risultato? Nuove varianti del virus dell’herpes che resiste alle cure antivirali. L’herpes di tipo 1, meglio noto come herpes labiale, è il tipo di herpes più comune e colpisce i due terzi della popolazione sotto i 50 anni. Si chiama così perché colpisce, con vesciche e pustole, proprio quella parte del corpo. Poi con il passare del tempo, si è iniziato a diffondere anche in altre parti del corpo. Continua a leggere dopo la foto








E le vescicole tipiche dell’herpes labiale sono iniziate ad apparire anche nell’area genitale e intorno all’ano. Si tratta dell’herpes di tipo 2 che è meno diffuso dal momento che colpisce il 16% della popolazione. Nella fase acuta, i virus sono altamente contagiosi. Mentre l’herpes labiale si attacca principalmente con baci o con la condivisione di oggetti infetti, l’herps di tipo 2 si contrae soprattutto con i rapporti intimi. Continua a leggere dopo la foto






Una volta che il virus dell’herpes entra in un corpo, può rimanere latente per molto tempo, addirittura per tutta la vita. E non c’è cura con la quale esso possa essere sconfitto. I farmaci antivirali, tuttavia, possono tenere a bada i sintomi del virus e renderlo meno trasmissibile. O almeno potevano farlo finché i due virus non si sono mescolati dando vita a virus aggressivi e resistenti. I ricercatori dell’università di Washington hanno analizzato in laboratorio campioni di persone colpite dal virus tra il 1994 e il 2016. Continua a leggere dopo la foto



 

Cosa è emerso? Che alcuni campioni avevano il dna dell’herpes 1 e dell’herpes 2, a dimostrazione del fatto che i virus si sono mischiati. Ora che i ricercatori hanno scoperto questo fatto, faranno il possibile per creare un farmaco che sconfigga entrambi i virus, o, meglio ancora, un vaccino. Nel frattempo, proteggetevi.

Dolori mestruali, la tintura madre di calendula valido aiuto dalla natura

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it