Tumore della glottide in aumento tra i giovani: i sintomi “importanti”


Negli ultimi 30 anni è aumentato il tumore della glottide nei giovani e negli adulti. Lo ha fatto sapere il professor Steven Zeltels, della Harvard Medical School di Boston, che, insieme ai suoi collaboratori, ha pubblicato uno studio sulla rivista scientifica Annals of Otology, Rhinology & Laryngology. Tra le cause scatenanti fumo, alcol e infezioni da HPV. I tumori della faringe e della laringe rappresentano il 10% di tutte le neoplasie maligne negli uomini e il 4% nelle donne. In Italia, tanto per farvi capire, ci sono 5mila nuovi casi ogni anno tra gli uomini e 500 tra le donne. Le zone più colpite dal carcinoma sono la corda vocale vera, l’epiglottide e l’area post-cricoidea. Anche i tumori alla faringe hanno più o meno la stessa incidenza ma la mortalità è più elevata rispetto al tumore alla laringe.
Ma come si riconoscono i tumori della glottide? Purtroppo i sintomi di un tumore maligno alla faringe o alla laringe sono subdoli e non sempre specifici, ecco perché accade spesso che vengano confusi con i sintomi di altro. Continua a leggere dopo la foto








Tra i tumori che colpiscono le corde vocali i sintomi possono riguardare la voce. Non sarà raro, infatti, assistere ad alterazioni della voce, specie nel caso di tumori alle corde vocali. I tumori della base della lingua e dell’epiglottide danno una sensazione costante di corpo estraneo. Il dolore talvolta può irradiarsi all’orecchio; spesso è associato a linfonodi ingrossati. Insomma, si tratta di sintomi non specifici, per questo spesso trascurati. Continua a leggere dopo la foto






Secondo i ricercatori, la maggioranza dei pazienti con lesioni delle corde vocali presenta raucedini che si distinguono con facilità. Nel bambini però una raucedine che dura da più di 3 settimane dovrebbe portare a fare una laringoscopia immediata. Possibilmente seguita da una biopsia. Questo permetterebbe di intervenire subito senza far passare troppo tempo prezioso. Continua a leggere dopo la foto



 

Una microlaringoscopia con biopsia intraoperatoria, per esempio, consentirebbe di iniziare subito dei trattamenti laringoscopici mini-invasivi mediante laser che consentirebbero di conservare le corde vocali e quindi la voce. Sempre secondo i ricercatori, i soggetti che sviluppano tumori papillari da Hpv sono predisposti allo sviluppo di neoplasie. Se avvertite uno o più dei sintomi descritti sopra, rivolgetevi quanto prima a un medico.

Herpes labiale e herpes genitale “mescolati” hanno dato vita a una malattia aggressiva

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it