“Attenzione”. Occhio agli strofinacci: cosa si ‘nasconde’ dietro ai panni da cucina 


 

Indispensabili quando si sta ai fornelli per tenere le mani pulite, gli asciugamani da cucina possono nascondere insidie inaspettate. L’uso ripetuto senza una frequente sostituzione può infatti essere veicolo di contaminazione batterica dei cibi con il rischio di intossicazioni, secondo uno studio dell’università delle isole Mauritius, presentato al congresso annuale dell’American Society of Microbiology che si chiude oggi ad Atlanta. I ricercatori hanno analizzato 100 campioni di strofinacci da cucina utilizzati per un mese in famiglie differenti. La metà era fortemente contaminato da batteri: nel 36,7% dei casi si trattava di batteri della famiglia dell’Escherichia coli, un altro 36% era costituito da enterococchi e in circa il 14,3% dei casi si è registrata la presenza di stafilococco aureo, con un tasso molto più elevato per questo microrganismo nelle cucine dove si preparava anche carne. Una popolazione più ricca di batteri è stata evidenziata anche dove le famiglie erano più numerose e dove c’erano più bambini. (Continua a leggere dopo la foto)








L’uso degli strofinacci ripetuto troppo a lungo, quindi, aumenta il rischio di contaminazione crociata dei cibi. Evitare le intossicazioni di questo tipo però è semplice, sottolineano i ricercatori, che consigliano di non usare lo stesso strofinaccio per asciugare le mani, i piatti e piani da lavoro che sono più facilmente contaminati. Serve, inoltre, cambiare spesso l’asciugamani e le spugne da cucina e lasciarle asciugare dopo ogni utilizzo. Una buona opzione è rappresentata dalla carta monouso. (Continua a leggere dopo la foto)






A tal proposito, la dottoressa Susheela Biranjia-Hurdoyal dell’Università delle Mauritius ha affermato: “Il nostro studio dimostra che la composizione familiare e le pratiche igieniche in cucina hanno influenzato il carico microbico degli asciugamani da cucina. Abbiamo anche scoperto che la dieta, il tipo di utilizzo e gli asciugamani da cucina umidi potrebbero essere molto importanti nel promuovere la crescita di potenziali patogeni responsabili dell’avvelenamento da cibo.” (Continua a leggere dopo la foto)



 


La dottoressa Biranjia-Hurdoyal ha aggiunto: “I dati hanno indicato che pratiche non igieniche durante la manipolazione di cibo non vegetariano potrebbero essere comuni in cucina. Asciugamani umidi e uso polivalente di asciugamani da cucina dovrebbero essere scoraggiati. Le famiglie più grandi con bambini e membri anziani dovrebbero essere particolarmente attenti all’igiene in cucina .”

Sugli occhi ti sono comparse queste placche gialle e antiestetiche? Eliminale così

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it