Hai notato che dal tuo ombelico esce questa “roba” qua? Il motivo choc. Il tuo disagio è comprensibile


 

Ogni quanto tempo pulisci l’ombelico? Forse non ti rendi conto, ma l’ombelico necessita di cure e pulizia proprio come i capelli, le mani e le altri parti del corpo. Troppe persone, invece, trascurano la pulizia dell’ombelico perché non si rendono conto di quanta cura meriti. Tanto per farvi capire di che stiamo parlando, c’è uno studio della North Carolina State University che ha evidenziato come nel nostro ombelico possano annidarsi più di 50 ceppi di batteri. Non solo: la loro quantità, insieme a quella dei germi, varia moltissimo in base al suo grado di pulizia. La maggior parte dei batteri che si annida nell’ombelico è innocua ma ce ne sono alcuni che possono provocare conseguenze spiacevoli, per esempio la comparsa di crosticine o il cattivo odore dell’ombelico. Ok, vi abbiamo convinti, d’ora in avanti siamo certi che dedicherete del tempo anche alla pulizia del vostro ombelico. Sì, ma come si pulisce l’ombelico? Con la doccia o il bagno, certo, pulisci tutto il corpo. Continua a leggere dopo la foto








Ma ci sono dei metodi più mirati per pulire l’ombelico. Ricordatevi, però, di non farlo troppo spesso: una pulizia eccessiva potrebbe rimuovere in modo troppo aggressivo anche quei batteri che sono necessari per la difesa e il benessere della nostra pelle e del nostro organismo. Ogni tanto, però, va fatto. Il motivo? A volte il sudore, la polvere e i pelucchi dei vestiti si annidano nell’ombelico, l’ombelico si riempie di batteri e non ce ne rendiamo neanche conto. Continua a leggere dopo la foto






Per pulire al meglio l’ombelico nel migliore dei modi, gli specialisti consigliano di farlo con acqua, cotton fioc e prodotti per la pulizia del corpo. L’acqua ossigenata va benissimo ma anche i detergenti per bambini o i saponi per l’igiene intima. Intingi un cotton fioc nell’acqua, applica sopra il detergente e strofina prima sulla zona circostante l’ombelico, poi al centro dello stesso. Mi raccomando: fai tutto con delicatezza altrimenti rischi di irritare la pelle. Continua a leggere dopo la foto



 

Se è necessario, ripeti l’operazione. Poi, quando l’ombelico è finalmente pulito, prendi un cotton fioc pulito e passalo di nuovo nell’ombelico. In questo modo elimini ogni residuo di acqua o detergente e il tuo ombelico sarà perfettamente deterso. Quando l’ombelico è asciutto, usa un po’ di crema antibatterica nella zona circostante, applicandola con movimenti lenti e circolari per arrivare fino al centro, poi ripulisci la crema in eccesso.

Hai questi sintomi alle orecchie? Meglio starci attenti: da cosa dipende e come risolvere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it