Lavi la tua vagina così? Le conseguenze sono serissime


 

Come ti lavi la vagina? Credi che sia una cosa banale ma non è così. Quante di voi, quando si fanno la doccia la mattina, si lavano le parti intime insieme a tutto il resto del corpo? Tante. Male, malissimo. Perché lavarsi le parti intime sotto la doccia può avere conseguenze disastrose, per esempio può far ammalare di cancro. Come riporta l’Express, lavare la vagina sotto la doccia con detergenti non specifici può portare danni irreversibili. Per esempio il cancro cervicale, ridotta fertilità, malattia infiammatoria pelvica e gravidanza ectopica. “Mentre la maggior parte dei medici e l’American College of Obstetricians and Gynecologists raccomandano di non lavarsi in quelle zone, molte donne continuano a ignorare i consigli perché credono che fare la doccia possa avere innumerevoli benefici per la salute”, ha spiegato Joelle Brown, epidemiologista presso l’UCSF e professore presso il dipartimento di Epidemiologia all’Università della California. Continua a leggere dopo la foto








“I lavaggi della vagina sono una pratica che prevede tanto l’uso di acqua semplice quanto l’aggiunta di aceto, detergenti o altri prodotti”, ha aggiunto Helen Knox, infermiera specialista in contraccezione e salute sessuale. Sono tanti gli esperti concordi sul fatto che lavare la vagina sotto la doccia possa avere un impatto negativo sulla salute vaginale di una donna. Vi sembrerà strano, eppure spruzzare acqua oppure utilizzare bagnoschiuma, gel doccia o lavande può alterare livelli di acidità nella vagina e sbilanciare l’equilibrio tra i batteri considerati buoni e quelli che, invece, potrebbero essere dannosi. Continua a leggere dopo la foto






“La tua vagina dovrebbe essere sempre leggermente acida – ha proseguito l’infermiera – L’acido lattico prodotto dai lattobacilli svolge questo lavoro perfettamente. Tuttavia, se questo equilibrio dovesse essere sconvolto e si registra una riduzione di questi batteri, allora si crea uno squilibrio e hai maggiori probabilità di avere una vaginosi batterica”. Come si riconosce? Dall’inconfondibile odore di pesce avariato, specie se accompagnato da perdite grigie. Continua a leggere dopo la foto



 

La vaginosi batterica, di per sé, non è una cosa gravissima. Ma, se non viene curata con le dovute attenzioni, può portare a complicanze e aumenta il rischio di contrarre infezioni come la clamidia e persino l’HIV. La vaginosi batterica, invece, può essere pericolosa in gravidanza. Ecco perché, alle prime avvisaglie, è bene informare il medico.

La tua vagina puzza o è un’impressione? Quella “normale” odora così (assurdo)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it