Fare sesso fa bene? Non alle donne. La rivelazione choc


Ne parliamo sempre come di una delle cose più belle del mondo. Ma come stanno veramente le cose? Veramente il sesso, oltre a essere un momento magico, fa bene alla salute? Ebbene i risultati di una ricerca condotta da alcuni esperti dell’università di Anglia Ruskin a Cambridge, hanno sorpreso un po’ tutti.

Il motivo? Semplice. Secondo quanto rivela la ricerca, fare frequentemente sesso, per adulti e anziani, comporta un maggior godimento della vita da parte degli uomini. E per le donne non è così? No. Ma non c’è giustizia su questa terra… Ma come sarebbe che il sesso non ha sulle donne gli stessi effetti benefici che ha sugli uomini? Il miglioramento della vita, rivelano gli esperti dell’università Anglia Ruskin a Cambridge, per le donne, non arriva col sesso ma grazie a baci frequenti, carezze ed empatia emotiva col partner. Quindi per essere appagate le donne hanno bisogno di altro… Continua a leggere dopo la foto








La ricerca in questione è stata condotta in Inghilterra attraverso la somministrazione di questionari che sono stati compilati da 5mila persone tra i 50 e gli 89 anni. Cosa è emerso: gli scienziati hanno correlato l’attività sessuale degli intervistati nell’ultimo anno – è quanto rivelato da Abc radio – con la crescita di piacere nel complesso dell’esistenza, nel benessere generale collegato a sua volta con conseguenze positive per la salute. Continua a leggere dopo la foto






Per essere chiari, capiamo cosa si intenda con “fare frequentemente sesso”. Per i ricercatori, fare sesso frequentemente significa farlo più di due volte al mese. Che non è tantissimo ma comunque non è neanche pochissimo. Ovvio, tutti noi, quando avevamo 20 anni, dicevamo che saremmo diventati adulti che avrebbero fatto sesso almeno 3 volte alla settimana. “Studi precedenti a questo hanno suggerito che avere frequenti rapporti intimi è associato a una serie di benefici a livello psicologico e fisiologico, per esempio una migliore qualità della vita”, ha spiegato il dottor Lee Smith, dell’università Anglia Ruskin. Continua a leggere dopo la foto



 

Non solo miglioramento della qualità della vita ma anche “della salute mentale e un minor rischio di sviluppare alcuni tumori ed eventi coronarici fatali”, ha spiegato lo studioso. C’è da dire che ricerche precedenti hanno collegato gli orgasmi con una maggiore longevità. Pensate che il sesso fa così bene (agli uomini) che i consulenti del governo inglese spingono, con campagne mirate, gli anziani del Regno Unito a praticare più sesso. Nonostante ciò, come è fisiologico, il sesso diminuisce con l’aumentare dell’età. Una ricerca del 2016 ha registrato che il 94% dei 50enni è sessualmente attivo, ma la percentuale scende al 31% per gli 80enni.

Sesso appagante, per un rapporto unico bisogna bere tanta acqua

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it