Depilazione intima, mai usare un vecchio rasoio


Non hai tempo per fare la ceretta là sotto ma hai bisogno di essere liscia e senza ombra di peli? Ebbene, trova un metodo alternativo ma non usare per nessuna ragione un vecchio rasoio per depilarti. L’ammonimento arriva dalla nota ginecologa Jen Gunter che sta mettendo in guardia le donne sui rischi di una pratica come questa. La Gunter è diventata celebre anche per essersi opposta con convinzione ai consigli dati sul sito da Gwyneth Paltrow.

In un’intervista a Today, la dottoressa di San Francisco ha spiegato quanti rischia siano connessi a una pratica come l’uso di un rasoio vecchio per depilare la vagina. “Si possono contrarre numerose malattie – ha detto la Gunter – mentre si rimuovono i peli pubici”. Quindi divieto assoluto di depilarsi con vecchi rasoi o con pinzette non sterilizzate. E allora come ci si depila? Intanto, prima di usare il rasoio, si dà una spuntatina ai peli. Poi si usa un rasoio nuovo. O magari una crema depilatoria. Continua a leggere dopo la foto







Il fatto è che non tutte abbiamo voglia di “sprecare” un rasoio nuovo solo per togliere qualche peletto qua e là. Ma è necessario. In alternativa meglio fare una ceretta: sarà di certo un pochino più costosa e dolorosa ma non si corre il rischio di contrarre infezioni. Altra pratica sbagliatissima sono le lavande vaginali. Che, secondo la Gunter, sono come sigarette per la vagina… Eppure molte donne credono che le lavande aiutino con gli odori e la pulizia interna della vagina. Ma non c’è nulla di vero. Continua a leggere dopo la foto




“Non c’è alcun beneficio e aumentano il rischio di candida”. Altro gadget per la vagina che viene sopravvalutato sono le salviettine intime, decantate come un prodotto necessario per la pulizia della vagina che in realtà è una macchina che si auto pulisce. Le salviette, per esempio, non solo non sono una cosa buona, ma distruggono anche l’equilibrio vaginale, uccidendo i batteri buoni. Quindi non usatele. Continua a leggere dopo la foto


 

Tra i prodotti per la vagina che non fanno che peggiorare la situazione, ci sono le creme a base di benzocaina. Quelle cioè per calmare il prurito. In pratica queste creme sono assolutamente inutili e non fanno che accentuare il prurito. “Meglio i prodotti a base di lidocaina”, ha spiegato la dottoressa che ha concluso: “Il vero problema del nostro tempo è la disinformazione.

“Raschiare la vagina”: il “vaginal scraping” sempre più in voga tra le donne

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it