Cerume, differenze tra cerume umido e secco


Cerume, oggi ne vogliamo parlare. Esso è parte del nostro corpo, è un prodotto del nostro corpo eppure non lo consideriamo mai, anzi, lo ignoriamo. Sbagliato. Perché il cerume non è tutto uguale. In particolare – questo di sicuro non lo sapevate – esistono due tipi di cerume. In che senso due tipi di cerume? Ora vi spieghiamo tutto. Quando le ghiandole ceruminose e quelle sebacee del canale dell’orecchio si mischiano, ha origine il cerume. Esso ha una funzione ben precisa, cioè quella di proteggere l’orecchio da germi e batteri ma anche da piccoli oggetti che potrebbero entrare al suo interno danneggiandolo. Lo ha detto la U.S. National Library of Medicine. Che ha aggiunto che il canale protegge la pelle fragile del canale uditivo dalle irritazioni.

Ma veniamo alla nostra premessa, cioè che esistono due diversi tipi di cerume. C’è un cerume umido e un cerume secco. Il cerume umido è di colore giallo oro e può tendere al marrone. È caratterizzato da una consistenza piuttosto pastosa (simile al burro di arachidi), così lo ha descritto a Self il dottor Benjamin Tweel. Continua a leggere dopo la foto







Il cerume secco, invece, è duro e crostoso. Può avere un colore più chiaro di quello del cerume umido. Ma che differenza c’è tra i due? O meglio, che cosa comporta avere un tipo di cerume e non un altro? “Nessuna – ha spiegato la dottoressa Nina Shapiro – il tipo di cerume non ha implicazioni sulla salute dell’orecchio di una persona. In compenso, però, il tipo di cerume è legato al tipo di pelle di una persona. Le persone con la pelle grassa, tendenzialmente, hanno un cerume umido. Continua a leggere dopo la foto




Le persone con la pelle secca, invece, tenderanno ad avere un cerume secco. Anche l’etnia gioca un ruolo chiave nel tipo di cerume. Gli asiatici, per dire, hanno un cerume secco mentre in tutto il resto del mondo sembra essere più diffuso il cerume umido. A ogni modo, qualunque tipo di cerume tu abbia, è bene non toccarlo. Il cerume va lasciato lì dove è. I cotton fioc, a tal proposito, sono pericolosissimi perché possono danneggiare il canale uditivo. Continua a leggere dopo la foto


 

Ma è anche vero che il cerume può anche intasare l’orecchio. Come ci si rende conto? Si hanno sintomi molto particolari quali per esempio disturbi uditivi. Ma come si pulisce l’orecchio in modo sicuro? L’unico modo sicuro sono le gocce. Si tratta di applicare qualche goccia di glicerina o olio per bambini nell’orecchio e lasciarle lì per qualche giorno. Poi, con una siringa (senza ago) si aspira il contenuto. Se hai paura, vai dall’otorino che provvederà a risolvere il tuo problema.

Tumore alla gola, i sintomi da non trascurare

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it