Hai questa chiazza sulla pelle? Non aspettare che la malattia degeneri: intervieni


Conoscete la malattia di Lyme? C’è un modo per diagnosticare la malattia immediatamente senza attendere i risultati dei test del sangue. Basta osservare “questo” rash cutaneo sulla pelle del paziente. Sono queste le nuove linee guida del National Institute for Health and Care Excellence secondo le quali i medici dovrebbero constatare la presenza di un rash cutaneo tipico della malattia che si prenseta in due terzi dei casi.

Pare infatti che i test del sangue non siano in grado di verificare la presenza della malattia e una diagnosi ritardata fa perdere tempo: se la malattia viene diagnosticata in ritardo, infatti, le cure vengono iniziate in ritardo con tutti i problemi che ciò comporta.
In genere la malattia di Lyme può essere curata con una cura di antibiotici di 3 settimane. Ma, se la malattia non viene curata in tempo, può portare complicazioni serie per esempio meningite o problemi di cuore. “Per molte persona una cura di antibiotici è sufficiente per guarire – ha detto al Sun il dottor Gillian Leng – ecco perché la diagnosi precoce è fondamentale”. Continua a leggere dopo la foto








Ma quali sono i sintomi che possono essere osservati? “Una persona con la malattia di Lyme presenta vari sintomi – ha aggiunto il medico – quello più tipico è un’eruzione cutanea particolare che tutti i medici dovrebbero essere in grado di riconoscere come sintomo della malattia di Lyme”. La malattia di Lyme è un’infezione batterica che viene trasmessa all’uomo da zecche infette. La maggior parte delle persone che contra l’infezione presenta un rash cutaneo particolare. Continua a leggere dopo la foto






Si tratta di una chiazza circolare di colore rosso che compare entro 30 giorni dal morso. L’eruzione in questione ricorda l’occhio di un toro per via del fatto che ha un colorito rosso accesso e bordi in rilievo. Nel giro di qualche settimana dal morso si sviluppano altri sintomi quali febbre, mal di testa, dolori muscolari, fatica. Le analisi del sangue confermano l’infezione ma di solito quando ormai l’infezione è piuttosto diffusa. Continua a leggere dopo la foto



 

In Inghilterra, per dire, ci vogliono almeno due test del sangue – e almeno 6/8 settimane – per arrivare alla diagnosi. Ora, però, con le nuove linee guida, si arriverà alla diagnosi in tempi molto più rapidi. Basterà appunto osservare le eruzioni cutanee. Nel caso in cui esse non fossero presenti, allora il medico prescriverà le analisi del sangue. Occhio, dunque, a tutti i cambiamenti improvvisi della vostra pelle.

Hai notato che sulla tua pelle è spuntata di colpo “questa” strana cosa? Non perdere altro tempo: può essere questa malattia molto seria

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it