Tumori, tutte le forme di cancro che si manifestano con prurito inspiegabile


Sapevate che a volte il cancro può causare prurito? Noi non lo sapevamo eppure è così. Ovviamente il prurito può essere più o meno intenso, può essere continuo o intermittente, può presentarsi solo dopo essersi fatti una doccia o un bagno. In genere i tumori legati al sangue si manifestano con prurito. Ma ci sono condizioni nelle quali è più probabile che il prurito compaia. Per esempio? Il linfoma di Hodgkin, la leucemia e il linfoma cutaneo a cellule T. Tra gli altri tipi di tumore che provocano prurito della pelle ci sono: i disturbi mielodisplastici, il cancro della pelle, il cancro vulvare e il cancro anale, il cancro al seno, il cancro del fegato, del dotto biliare, del pancreas e della cistifellea. Vediamo nel dettaglio il legame tra ognuno dei tumori visti sopra e il prurito.

Prurito e disturbi mielodisplastici. Con entrambi i linfomi a cellule T e i disordini mieloproliferativi, il prurito della pelle dovuto all’esposizione all’acqua può essere presente anche per anni prima della diagnosi del tumore. Continua a leggere dopo la foto








Vediamo il rapporto tra cancro della pelle e prurito. Il cancro della pelle è il tipo più comune di cancro a causare prurito. Il prurito è più comune quando si è malati di carcinoma a cellule basali e di carcinoma a cellule squamose. Anche il prurito nella regione anale o genitale deve far preoccupare. In genere, va detto, la causa non è il tumore. Ma in alcuni casi è proprio il prurito uno dei sintomi da non trascurare. Ma qual è invece il legame tra prurito e cancro al seno? Continua a leggere dopo la foto






Il prurito come sintomo del cancro al seno non è così comune, ma esiste. Per esempio il cancro al seno infiammatorio appare come una eruzione cutanea o un’infezione al seno (mastite) inizialmente. I sintomi in questo caso sono il prurito e una piccola eruzione cutanea che, il più delle volte, viene confusa con altro. Anche la malattia del seno di Paget può presentarsi con prurito. Esso è associato a un’eruzione cutanea secca e squamosa del capezzolo. Continua a leggere dopo la foto



 

Ma quando il prurito deve farci preoccupare? Il prurito inspiegabile deve essere valutato dal medico. Il primo passo nella diagnosi include un’accurata anamnesi e l’esame obiettivo alla ricerca di eventuali cause evidenti di prurito. Molto spesso – va detto – il prurito è provocato da problemi diversi dal cancro. Ma ricorda che se all’improvviso senti prurito senza una causa ragionevole, è bene andare dal medico che saprà consigliarti gli step da seguire. Non ti angosciare, il prurito non significa per forza cancro: ci sono varie condizioni mediche (malattie del fegato, malattie renali) che si manifestano con il prurito.

Tachicardia, segnale preoccupante per chi ha avuto un tumore

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it