Il tumore della pelle aumenta in modo allarmante: i 6 sintomi che nessuno considera


I casi di tumore della pelle sono aumentati in maniera allarmante negli ultimi anni. Per questo è bene conoscere i sintomi: in questo modo sarà possibile intervenire tempestivamente. Lo sappiamo tutti: in certi casi intervenire immediatamente può fare la differenza. Il tumore della pelle che è uno dei più diffusi, generalmente, colpisce dopo i 50 anni ma sono sempre più frequenti casi tra i giovani. Cosa provoca il tumore della pelle? L’esposizione alle radiazioni solari, ma anche mutazioni del DNA nelle cellule epiteliali. Quanto è diffuso? Molto. Come riporta il sito dell’Airc, i tumori cutanei non melanomatosi sono tra i tumori più diffusi in assoluto: secondo i registri AIRTUM (Associazione Italiana Registri Tumori) sono infatti al primo posto tra gli uomini (15,2% di tutti i tumori) e al secondo tra le donne dopo il tumore della mammella (14,8% di tutti i tumori). Detto in altri termini, in media ogni anno si registrano circa 120 casi di tumore cutaneo non melanomatoso ogni 100.000 uomini e circa 90 casi ogni 100.000 donne. È vero, è uno dei tumori più rari, ma l’indice di mortalità, per fortuna, si è ridotto in modo molto significativo. Continua a leggere dopo la foto








Detto questo, passiamo ad analizzare i sintomi ossia quelle anomalie della nostra pelle che devono farci sospettare un tumore. La comparsa di nei nuovi, soprattutto dalla forma irregolare, è uno dei principali sintomi del tumore della pelle. Tali nei compaiono all’improvviso e sono “strani” per forma e colore. Alcuni, per esempio, sono rossi. Altri invece sono delle protuberanze di colore scuro. Anche dei cambiamenti dei nei possono essere la spia di un tumore della pelle. Gli esperti, per questa ragione, hanno creato “la regola dell’alfabeto” per fare riferimento alle variazioni di cui bisogna tenere conto.
A sta per asimmetria: si riferisce a quei nei in cui una metà non corrisponde con l’altra.
B sta per bordi: i bordi dei nei sono irregolari, deformi o poco definiti.
C sta per colore: i nei possono scurirsi o schiarirsi. Potrebbero anche acquisire tonalità diverse, ad esempio bluastro, rosso, rosa o tendente al grigio.
D sta per diametro: il neo raggiunge una dimensione di 6 millimetri di larghezza, anche se a volte potrebbe essere un po’ più piccolo. Continua a leggere dopo le foto








 


Altro sintomo di un possibile tumore della pelle, la difficile cicatrizzazione delle lesioni. Se una ferita non si rimargina, qualcosa non va. Altro sintomo da non trascurare, la comparsa di macchie sulla pelle che può verificarsi a causa di molteplici fattori esterni e interni. Se la macchia si presenta oltre il bordo dei nei ed è accompagnata da arrossamenti, andate dal medico. Prurito ricorrente, dolore al tatto, irritazione sono altri sintomi che devono mettervi in allerta. Se notate uno qualsiasi dei sintomi appena menzionati, consultate subito il medico per comprendere se sono relazionati a questa malattia.

Macchie scure sulla pelle: non è solo questione di età. Perché compaiono (e come eliminarle)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it