“Dentro è esploso tutto”. Dramma dopo il parto, neomamma rischia la vita


Il suo intestino esplode in prossimità della cicatrice del suo cesareo. Michelle Oddy, 43 anni, affetta da morbo di Crohn di Ilkeston, Derbys, una mattina si è svegliata e ha scoperto che il suo intestino era letteralmente esploso causando la fuoriuscita di feci e sangue. Una fistola ha lacerato la cicatrice di 10 anni fa del cesareo, causandole un’insufficienza pluriorgano.

Oggi Michelle Oddy ha bisogno di 5 organi per poter sopravvivere e lei, insieme alla sua famiglia spera in una miracolosa donazione. La donna andò in ospedale in tempo, secondo i medici con qualche ora di ritardo, infatti, non sarebbe sopravvissuta. Dopo aver passato 4 settimane in ospedale le è stata prescritta un’alimentazione liquida, che desse nutrienti senza farla mangiare e quindi senza sforzare l’intestino. Secondo quanto riporta il Sun, da allora (2014) ogni giorno viene alimentata artificialmente e ha una sacca per colostomia permanente. I suoi organi si sono deteriorati e oggi Michelle Oddy ha bisogno di avere un nuovo fegato, pancreas, l’intestino tenue, l’intestino crasso e metà dello stomaco. Continua dopo la foto








L’operazione di salvataggio di Michelle Oddy richiederà 20 ore per essere completata e la donna avrà il 35 percento di possibilità di morire sul tavolo operatorio. Michelle sembra però convinta a farlo, qualora trovasse un donatore, per garantire una vita migliore non solo a se stessa, ma anche a tutta la famiglia che da anni soffre insieme a lei. Continua dopo la foto






La malattia di Crohn o morbo di Crohn, nota anche come enterite regionale, è una malattia infiammatoria cronica dell’intestino (MICI) che può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, dalla bocca all’ano, provocando una vasta gamma di sintomi. Essa causa principalmente dolori addominali, diarrea (che può anche essere ematica se l’infiammazione è importante), vomito o perdita di peso, ma può anche causare complicazioni in altri organi e apparati, come eruzioni cutanee, artriti, infiammazione degli occhi, stanchezza e mancanza di concentrazione. Continua dopo la foto



 


La malattia di Crohn è considerata una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitarioaggredisce il tratto gastrointestinale provocando l’infiammazione, anche se viene classificata come un tipo particolare di patologia infiammatoria intestinale. Ci sono prove di una predisposizione genetica per la malattia e questo porta a considerare gli individui con fratelli ammalati tra gli individui ad alto rischio

Ti potrebbe anche interessare: Morbo di Parkinson, il sintomo da non ignorare è nella postura

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it