“I tuoi nei sono normali”, le dice il medico. 5 settimane dopo scopre di avere un tumore


Era il giugno 2018 e sulla guancia di Megan DiDio era comparso uno strano neo. Così il padre l’aveva spinta ad andare dal dermatologo per un controllo. All’epoca Megan aveva 21 anni: il medico, dopo la visita, le aveva detto di stare tranquilla perché quel neo era un neo che non aveva nulla di maligno. La giovane, però, non si era fidata e, nonostante il medico avesse provato a rassicurarla, aveva chiesto che su quel neo fosse eseguita una biopsia. Una storia choc che la ragazza ha raccontato a Good Morning America.
Cinque settimane dopo quella visita, dopo essersi trasferita dalla sua città natale di Red Bluff, in California, a Chicago, nell’Illinois, arriva la chiamata del medico che la informa: “Hai un melanoma, cioè un cancro alla pelle”. La ragazza, lì per lì scioccata, fa tutto quello che c’è da fare: per prima cosa si sottopone a un intervento chirurgico per rimuovere quel melanoma. Ora sembra guarita ma ha deciso di raccontare la sua storia affinché tutti sappiano. Continua a leggere dopo la foto








E affinché la sua storia possa essere di ispirazione per gli altri. Come la ragazza ha raccontato anche a Good Morning America, nella sua famiglia non c’erano stati casi di melanoma. La ragazza ha anche aggiunto di aver sempre messo la crema solare. “Ogni volta che uscivo, mettevo la crema solare: so che il sole nuoce alla pelle e ho sempre cercato di proteggermi”. La DiDio ha la pelle molto chiare e i capelli rossi, quando sulla sua guancia era comparso quel neo, il padre l’aveva spinta a farsi controllare. Continua a leggere dopo la foto






Ma per lei quel neo non aveva nulla di anomalo. Tuttavia, visto che per lavoro stava cambiando città, aveva deciso di far controllare il neo anche con una biopsia, in questo modo avrebbe potuto escludere il peggio. E invece, dopo la biopsia, era arrivata la tremenda diagnosi. Secondo l’American Cancer Society, a oltre 201.000 persone è stato diagnosticato un melanoma negli Stati Uniti nel 2019. 7.200 di questi, a causa di quel melanoma, moriranno. Il cancro della pelle è uno dei più comuni. A ogni modo, il tasso di sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi di melanoma localizzato e precoce è superiore al 98%. Continua a leggere dopo la foto



 

“Quando il medico mi ha detto che avevo un melanoma, mi sembrava che il mondo mi crollasse addosso poi ho cercato di reagire”. La ragazza è stata sottoposta a un intervento per la rimozione del tumore che ha previsto anche una ricostruzione parziale del viso. Dopo l’intervento è guarita dal cancro. Ovviamente ancora adesso si sottopone a controlli costanti e ha deciso di raccontare la sua storia per ispirare gli altri. “Voglio che le persone sappiano che è importante controllarsi non appena ci si rende conto che qualcosa, nel corpo, è cambiato”.

Tumore della glottide in aumento tra i giovani: i sintomi “importanti”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it