È successo al tuo ano, di colpo, e sei sotto choc? È un sintomo preoccupante. Sentire un medico è un obbligo


Ti è capitato di avvertire all’improvviso uno strano dolore all’ano? Fai molta attenzione: potrebbe trattarsi di una cosa piuttosto seria. Non per allarmarti ma tra le cause di dolore all’ano, c’è anche il tumore all’ano. Il tumore dell’ano è una patologia caratterizzata dall’incontrollata proliferazione di alcune cellule del tratto terminale dell’intestino. Quali sono i fattori di rischio che possono influire sul rischio di sviluppare la malattia? Alcune pregresse patologie ano-rettali (quali emorroidi, condilomi, ragadi, fistole) ma anche alcuni ceppi di HPV, il fumo e l’età avanzata.

Il tumore dell’ano cambia in base al tipo di tessuto colpito dalla malattia e al tratto di canale da cui ha origine. Comunque i tumori dell’ano più comuni sono il carcinoma a cellule squamose, l’adenocarcinoma, il carcinoma a cellule basali e il melanoma. Ma quali altri sintomi vanno tenuti in considerazione oltre al dolore? Tenete presente che all’inizio i sintomi non vengono percepiti affatto. Continua a leggere dopo la foto







In genere, nella fase iniziale della malattia, non ci sono sintomi. Le prime manifestazioni, in genere, sono il dolore e il sanguinamento rettale. Si tratta dunque di sintomi simili a quelli di altre patologie ano-rettali comuni come le ragadi o le emorroidi. Le perdite di sangue – in questo caso di colore rosso vivo – possono essere accompagnate da prurito, sensazione di corpo estraneo o di peso nella zona anale, perdite anali sierose o siero-ematiche. Continua a leggere dopo la foto




E ancora: ingrossamento dei linfonodi inguinali e tenesmo, cioè l’incapacità di svuotare l’intestino, con la dolorosa sensazione di necessità di defecare, senza che ciò sia possibile. Altri sintomi del tumore all’ano sono incontinenza fecale, stitichezza alternata a diarrea, prurito nella regione anale. Ma come si può scoprire se si è o no malati? Ci vuole una visita dal medico, che dopo una ispezione dell’ano per individuare la presenza di noduli, farà la diagnosi. Continua a leggere dopo la foto


 


Per essere poi certi ci sono anche esami strumentali per esempio la rettoscopia con biopsia della lesione, colonscopia, TAC o RM, tutti esami che permettono di studiare la malattia e permettere un trattamento mirato.
Il tumore dell’ano si cura con l’asportazione chirurgica o con una combinazione di radio- e chemio-terapia. Come scegliere il trattamento? Dipende dallo stadio del tumore e dalle condizioni generali del malato.

Il tumore della lingua esiste e ha questi 5 sintomi ben precisi. Prima di farti prendere dal panico, sappi che potrebbe trattarsi anche di altro

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it